Serena Williams sul congedo di paternità: “E’ troppo breve”

Serena Williams e Alexis Ohanian hanno affrontato il tema del congedo di paternità: tutti i padri hanno diritto a un tempo superiore alle due settimane per stare con il loro bambino.

Serena Williams e Alexis Ohanian sono una coppia affiata e dei genitori molto presenti. Recente Ohanian ha scritto un saggio per il New York Times dichiarandosi contrario allo stigma associato agli uomini che si prendevano del tempo libero dal lavoro per stare con i loro bambini appena nati. Il titolo del testo era "Il congedo di paternità è stato cruciale dopo la nascita di mio figlio, e ogni padre se lo merita”.

Sappiamo tutti che Serena ha avuto un parto difficile con complicazioni gravi e la ripresa non è stata facile. Per il compagno quindi il congedo ha avuto un doppio significato: poter stare accanto alla propria bimba e dare tempo a Serena. La campionessa ne ha parlato a People:

“È così difficile essere una mamma. Ho il mio lavoro e faccio il mio programma, ma anche allora ho ancora impegni e non riesco a immaginare mamme che hanno due settimane di riposo e devono tornare al lavoro. È impossibile. Non avrei potuto farlo. Non avrei potuto letteralmente farlo”.

La Williams ha affermato che per affrontare bene la maternità ci vuole un sistema di supporto ed è quello che sta cercando di fare con Allstate e Purple Purse, per le donne che non hanno nessuno.

  • shares
  • Mail