Hasbro lotta contro la plastica: meno imballaggi per giocattoli e giochi

Un programma importante quello di Hasbro che sta cercando di eliminare la plastica e di riciclare i giocattoli vecchi.

Buone notizie da Hasbro. La famosa azienda di giochi e giocattoli ha annunciato che inizierà a eliminare gradualmente la plastica dal suo nuovo packaging a partire dal 2020. Diciamoci la verità: gli imballaggi di plastica oltre a essere inquinanti, sono anche decisamente fastidiosi. In occasione di alcune ricorrente, come i compleanni e il Natale, la casa si riempie non solo di regali per i bambini ma anche di tantissimi rifiuti.

Brian Goldner, CEO di Hasbro, in un comunicato stampa, ha dichiarato:

"Rimuovere la plastica dai nostri imballaggi è l'ultimo progresso nel nostro viaggio più che decennale per creare un futuro più sostenibile per la nostra attività e il nostro mondo. Abbiamo un team esperto e interfunzionale in atto per gestire la complessità di questa impresa e cercheremo di coinvolgere attivamente dipendenti, clienti e partner mentre continuiamo a innovare e guidare i progressi come leader nella sostenibilità."

L'iniziativa è stata annunciata anche su Twitter:


La società prevede di sbarazzarsi di tutti gli "elementi di plastica come polisacchi, elastici, pellicola termoretraibile, fogli per finestre e blister". Ciò significa che i giorni in cui hai cercato di piegare i gusci di plastica dura che hai schiacciato con forza per infilarli nel sacco della raccolta differenziata sono quasi finiti.

C’è anche un’altra buona notizia: Hasbro ha anche un programma di riciclaggio dei giocattoli che consente alle famiglie di inviare gratuitamente giocattoli e giochi Hasbro al riciclatore di prodotti TerraCycle. TerraCycle ricicla i giocattoli in materiali da utilizzare nella costruzione di spazi di gioco, vasi di fiori, panchine e altri usi. Davvero una bella idea non solo per salvare la Terra ma anche per renderla un posto migliore per i nostri bambini.

  • shares
  • Mail