Giochi matematici per la scuola primaria

Quali sono i giochi matematici per aiutare i bambini a contare divertendosi? Ecco i consigli di Bebeblog.

Per rendere più facile da capire la matematica, ma anche per far divertire i bambini, molti genitori puntano sui giochi matematici, che sono un’ottima tecnica per intrattenere tutta la famiglia. Se il piccolo frequenta la scuola primaria, quali sono quelli più indicati?

Potete iniziare con il gioco delle differenze: lo trovate sui famosi giornali di enigmistica, altrimenti esistono dei veri e propri giochi di carte, come Card di Aguzza. Che cos’è? Sono delle cartelle ognuna con 3 immagini molto molto simili, ma che differiscono l'una dall'altra per qualche piccolo particolare (soprattutto numerico). I bambini devono concentrarsi e identificare quelle differenze, per poter associare a ciascuna immagine la carta corrispondente, che replichi esattamente lo stesso soggetto. Sono presenti diversi gradi di difficoltà: da soggetti definiti a figure astratte.

Molto carino anche il Domino a triangolo che serve per le moltiplicazioni. Le scatola trovi 3 set ognuno di 24 triangoli equilateri in robusto materiale plastico: ogni set è contraddistinto da un colore che indica il grado di difficoltà. Il bambino deve accostare il lato del triangolo che riporta la moltiplicazione al lato di un altro triangolo che ne riporta il risultato. Così facendo si otterranno figure geometriche conosciute.

In vista del Natale è poi indicata anche la Tombola delle operazioni: il tabellone di questa tombola è fronte/retro: da una parte ci sono le addizioni e dall'altro le sottrazioni. Quando viene pescata una certa operazione, possono coprire la casella i bambini che sulla loro cartella abbiano il risultato corrispondente. Vince chi sa contare meglio...ed è più fortunato!!!

  • shares
  • Mail