La Barbie dedicata a Bebe Vio

Mattel chiude i festeggiamenti del 60° compleanno della sua bambola più famosa con una Barbie dedicata a Bebe Vio.

Il 2019 è stato l’anno dei festeggiamenti per il 60esimo compleanno di Barbie, la bambola più amata e acquistata di tutti i tempi. Mattel chiude questo anno pieno di novità e di festeggiamenti con una nuova Barbie dedicata a Bebe Vio, la campionessa paralimpica plurimedagliata e numero uno del fioretto (e presto anche della sciabola!).

Bebe Vio diventa una Barbie. Dopo aver abbattuto tutti i limiti possibili e aver dimostrato le amputazioni ai suoi arti non le avrebbero impedito di fare nulla, Bebe vuole dirlo anche alle bambine, vuole far capire a tutti che un difetto, un problema, una disabilità sono solo un dettaglio e non devono diventare il nostro “tutto”. Mattel vuole affrontare di petto il “Dream Gap”, cioè quello strano fenomeno che si verifica nelle bambine intorno ai 5 anni e che le porta a perdere fiducia nelle proprie capacità, cosa che non avviene invece nei maschietti.

Nel 2019 abbiamo visto varie Barbie simbolo di ispirazione ed empowerment: la chef stellata Rosanna Marziale, la cantautrice Elisa, l’astrofisica Sandra Savaglio, la stilista Alberta Ferretti e adesso la campionessa paralimpica Bebe Vio.

Bebe Vio tira di scherma sin da piccolissima, a 11 anni viene colpita da una meningite fulminante che le causa infezione, necrosi e successiva amputazione di avambracci e gambe. Dopo la lunga riabilitazione inizia a tornare anche la voglia di fioretto e scopre che esiste la scherma in carrozzina. Non esistevano protesi adatte a lei ma ci pensa suo papà a colmare questa lacuna. Il signor Vio progetta per la figlia delle protesi su cui innestare il fioretto e Bebe diventa la prima atleta al mondo con il braccio armato protesizzato.

Complimenti a Mattel, non poteva chiudere i festeggiamenti meglio di così. Bebe è una ragazza bella, forte e determinata ed è un esempio per tutti di noi.

  • shares
  • Mail