L'avvento spiegato ai bambini

Qualche consiglio per spiegare l’Avvento ai bambini e soprattutto per aiutarli a comprendere il significato del Natale.

Il periodo dell’Avvento è un momento di attesa molto speciale. Inizia il primo dicembre, anche se in realtà dovrebbero essere le quattro settimane (sei per il rito ambrosiano) prima del 25 dicembre, ovvero della nascita del Salvatore, il bambino Gesù. L’avvento dunque è la venuta (advenutus) del figlio di Dio e con esso l’inizio di un nuovo anno liturgico dell'anno ecclesiastico occidentale.

Se dunque sei Cattolico devi spiegargli chi è Cristo e raccontargli la sua storia. In questo periodo di avvento ci si prepara spiritualmente (ringraziando per ciò che si ha) ad accogliere Dio nelle nostre vite. Si chiede dunque ai bambini qualche piccolo sforzo: come comportarsi meglio, impegnarsi di più, essere più generosi.

Bisogna insegnare ai bambini non solo ad attendere i giochi, ma quello che è il significato del Natale, ovvero la condivisione. È prima di tutti la festa della famiglia e dello stare insieme. Oltre quindi a quello che abbiamo detto prima, potrebbe essere bello anche farli partecipare a qualche colletta alimentare, per dare maggior senso alla condivisione. O chiedere ai bambini di regalare uno dei loro giocattoli.

Per rendere più divertente questo periodo di attesa, ci sono i calendari dell’Avvento che possono essere pieni di dolci, regalini, decori per l’albero ma anche di preghiere o di cose da fare.

  • shares
  • Mail