Seguici su

Cronaca

Il dramma dei bambini sottratti ai genitori europei in Giappone

Il dramma dei bambini sottratti ai genitori europei in Giappone, genitori costretti a lunghe e logoranti cause legali per poter rivedere i propri figli.

bambini sottratti ai genitori europei in Giappone

La vita dei genitori separati è molto complicata, si fanno tanti sacrifici, si passa sopra a tante cose per amore dei propri figli e per farli stare più sereni possibile. I bambini vengono messi al di sopra di ogni cosa, come è giusto che sia. Purtroppo non sempre va così e a volte ci si ritrova a dover fare i conti con situazioni surreali e complicate, come i genitori europei che non possono rivedere i loro figli, portati via dai coniugi giapponesi.

Secondo l’associazione Kizuna, ogni anno sono almeno 150 mila i bambini che vengono sottratti ai coniugi europei e tenuti in modo esclusivo dai giapponesi, dove la legge rompe ogni legame con quello che non è il genitore affidatario. Peccato che in Giappone i bambini vengano semplicemente requisiti nonostante la convenzione dei diritti del fanciullo dal 1994 e la Convenzione dell’Aia sugli aspetti civili della sottrazione dei minori nel 2014 che il paese nipponico ha regolarmente firmato.

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/134440/papa-separati-5-consigli-per-seguire-bene-i-figli”][/related]

In questi giorni ha fatto discutere e indignare un articolo di Linkiesta che fa luce sui tanti genitori europei che da anni non vedono più i loro figli per questo assurdo cavillo concesso dalle leggi giapponesi. In Giappone non è previsto l’affido condiviso perché con il divorzio o la separazione la famiglia si scinde e i figli vengono affidati solo a uno dei genitori in modo esclusivo. Questa legge nasce per evitare lo stress al bambino ma in realtà li si priva, spesso per sempre, di una figura genitoriale senza nessun valido motivo.

Ma perché i genitori europei non riescono più a vedere i figli? Perché in Giappone la legge non riesce a separare i casi di violenza domestica e i divorzi e quindi spesso, il partner giapponese aggiunge al divorzio un’accusa di violenza domestica per confondere le acque e portare via i bambini. Nella maggior parte dei casi si riesce a dimostrare che le accuse sono infondate ma quando è già troppo tardi.

Nonostante il Giappone abbia firmato gli accordi internazionali e le norme internazionali in materia di diritti del minore, in realtà non le rispetta e obbliga tanti genitori a lunghe e logoranti cause legali che non finiscono mai.

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/200194/genitori-separati-un-buon-rapporto-tra-fratelli-fa-soffrire-meno-i-figli”][/related]

Foto di Patrick Hauth da Pixabay

Leggi anche

bambino legge un libro bambino legge un libro
Scuola10 ore ago

La lettura come fondamento dell’apprendimento: strategie e consigli

La lettura è fondamentale per l’apprendimento e lo sviluppo personale. Ecco qualche consiglio per migliorare la capacità di lettura. La...

scuola bambini computer lezione scuola bambini computer lezione
Scuola2 giorni ago

L’impatto dell’uso della tecnologia in età scolare

In questo articolo, esploreremo l’impatto dell’uso della tecnologia in età scolare. Negli ultimi anni, l’uso della tecnologia si è diffuso...

bambini al doposcuola che svolgono attività creative bambini al doposcuola che svolgono attività creative
Scuola5 giorni ago

La scelta del doposcuola: cosa considerare

La scelta del doposcuola è un processo che richiede tempo e attenzione. Ecco cosa bisognerebbe considerare. La scelta del doposcuola...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola1 settimana ago

Gestire lo stress dei compiti: consigli per genitori e bambini

Ecco alcuni consigli utili per affrontare lo stress dei compiti sia per i bambini che per i genitori. I compiti...

mamma e figlia scelgono il materiale scolastico mamma e figlia scelgono il materiale scolastico
Scuola1 settimana ago

Scegliere il materiale scolastico: tra utilità e divertimento

La scelta del materiale scolastico è un aspetto importante per gli studenti di tutte le età. Ecco qualche consiglio. La...

ragazza che sorride e va alla scuola media ragazza che sorride e va alla scuola media
Scuola2 settimane ago

Preparare il tuo bambino per la scuola media: una transizione importante

La transizione alla scuola media è un momento importante nella vita di un bambino. Ecco qualche consiglio utile. La transizione...

famiglia viaggio famiglia viaggio
Scuola2 settimane ago

Vacanze scolastiche: idee per attività educative e divertenti

Ecco alcune idee per attività educative e divertenti da fare durante le vacanze scolastiche. Le vacanze scolastiche sono un momento...

papà e figlio che parlano papà e figlio che parlano
Scuola3 settimane ago

Come parlare con i figli delle loro giornate a scuola

Ecco qualche consiglio per parlare con i propri figli delle loro giornate a scuola. Come genitori, è importante mantenere una...

Ragazza che studia al computer Ragazza che studia al computer
Scuola3 settimane ago

Organizzare un efficace spazio per i compiti a casa

Quando si tratta di fare i compiti a casa, avere uno spazio organizzato e ben attrezzato può fare la differenza....

bullismo bullismo
Scuola3 settimane ago

Parlare di bullismo con i figli: una guida per i genitori

Il bullismo è un problema serie che deve essere affrontato, ecco qualche consiglio su come fare. Il bullismo è un...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola4 settimane ago

Affrontare i colloqui con gli insegnanti: strategie per i genitori

Affrontare i colloqui con gli insegnanti può essere un’esperienza positiva, ecco qualche strategia chiave. I colloqui con gli insegnanti sono...

I giardini di Palazzo Gromo Losa I giardini di Palazzo Gromo Losa
Intrattenimento4 settimane ago

L’edizione pasquale di Conoscersi con un sorriso arriva a Biella: l’evento dedicato alla solidarietà e all’inclusione

Giovedì 28 marzo, la città di Biella accoglierà l’edizione pasquale dell’importante evento sociale ‘Conoscersi con un Sorriso’; protagonista una divertente...