Lo sviluppo del feto in gravidanza durante le 40 settimane


Lo sviluppo del feto in gravidanza è qualcosa di incredibilmente fascino: si parte dal nulla, da un piccolissimo ovulo fecondato e si arriva a una persona. Questo sviluppo dura ben 40 settimane, un viaggio a volte molto lungo e faticoso per la mamma. Fino alla decima settimana si parla solo di embrione, il termine feto si dovrebbe introdurre alla fine del secondo mese.

Nel primo mese si forma una sorta di sacchettino che ospita l’embrione. È dalla quinta settimana in poi che inizia la formazione di organi, quali il cuore e il fegato, ma anche lo sviluppo del corpo (dagli occhi ai genitali). Verso la settima settimana è possibile iniziare a vedere anche gli arti superiori. Solo un occhio esperto può leggere tutte queste cose in un’ecografia, i genitori di solito sono emozionatissimi perché possono ascoltare il battito cardiaco.

Nel terzo mese di gravidanza il feto arriva a misurare circa 8 cm e continua a svilupparsi. Per essere sicuri del sesso è necessario aspettare però il mese successivo. In questa fase prende il via anche il funzionamento della tiroide e la mamma può avvertire i primi movimenti fetali. Nel sesto mese, invece, si completa la formazione dei denti e inizia a crearsi la corteccia. Il bambino inizia così a dormire, ma anche a sognare.

Il settimo mese, dalla 30 esima settimana in poi, abbiamo un bambino fatto e finito. In linea di massima pesa più di 1,5 kg ed è lungo circa 40 cm. Il peso negli ultimi due mesi tende a raddoppiare, completando la crescita perfettamente. Al momento del parto, intorno alla 40 esima settimana dall’ultima mestruazione, il bambino supera i 3 kg ed è lungo circa 50 cm.

Via| Alessandrofeo

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail