Diventare mamma tante volte è un desiderio ardente e una scelta ben ponderata nella vita di una donna. Oggi scopriamo insieme quali sono le analisi da fare prima della gravidanza, una volta presa quest’importante decisione che ci cambierà la vita. Ci sono alcuni esami che è meglio fare prima di cercare una gravidanza. Non sono esami obbligatori chiaro, ma consigliati, per essere sicure di evitare alcune patologie che potrebbero essere pericolose per mamma e bebè in pancia, e curarle nel possibile per garantire una dolce attesa tranquilla e piacevole.

La futura mamma dovrebbe sottoporsi ad un test per controllare l’eventuale presenza del virus della rosolia e se sono presenti gli anticorpi per combatterla, meglio effettuare anche le analisi che individuano gli anticorpi antieritrociti, detto anche test di Coombus Indiretto.

Un esame che si fa solitamente nel primo trimestre di gravidanza, è quello per valutare la presenza di anticorpi contro la toxoplasmosi, questo test è raccomandabile farlo ancora prima di decidere di cercare una gravidanza, così da prendere tutte le dovute precauzioni già dai primi giorni di attesa. Il massimo che possiamo fare è quindi prendere un appuntamento dal ginecologo di fiducia, ancora prima di andare a caccia della cicogna, così il medico ci spiegherà tutta la prassi degli esami, per affrontare poi al meglio della serenità la gravidanza.

Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gravidanza Leggi tutto