Quando si fa l'ecografia morfologica e quanto tempo prima prenotarla?


L’ecografia morfologica si fa all’inizio del secondo trimestre, verso la 20esima settimana. A cosa serve? È un esame che serve per monitorare lo sviluppo del feto (la forma e le proporzioni) e per capire se tutto sta evolvendosi normalmente. Non è un test doloroso, anzi è molto emozionante, perché mentre il medico studia il feto, la mamma può ascoltare il cuoricino del suo piccolino.

La morfologica è considerata un esame di routine. Di solito, una gravidanza normale prevede almeno tre ecografie, una per trimestre e questa specifica fa solo parte della serie. Dove si può effettuare? Ovviamente un po’ ovunque. Gli ospedali pubblici e privati sono sicuramente dotati di ecografi, così come molti ambulatori. Può essere un po’ più complesso farla in studio dal medico, perché non tutti i dottori hanno l’apparecchiatura.

Sarà il vostro ginecologo a prescrivervi l’impegnativa, nei tempi opportuni. Come sempre, nelle strutture pubbliche non si paga nulla, se non il ticket ed è probabile che si debba prenotare l’esame con un pochino più di anticipo, mentre privatamente l’esame costa mediamente 150 euro e nell’arco di 48 ore si riesce a fissare la data.

Quanto dura l’ecografia? La durata spesso dipende dalla posizione del bimbo. È lui sotto esame e alcune volte fa un po’ il prezioso. In linea di massima dai 10 minuti ai 30. In alcuni casi, può essere necessario completare l’eco con una transvaginale, utile per completare il quadro morfologico.

Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail