I pannolini riciclabili sono un ottimo accessorio per rispettare la pelle del proprio bambino, l’ambiente e combattere la crisi economica. Una coppia di genitori per il primo figlio investe circa 900 euro in un anno in pannolini. Una bella cifra, soprattutto in questo momento. Sta tornando di moda, quindi, l’utilizzo di pannolini in stoffa o spugna, che possono essere lavati e riutilizzati.

A Barcellona, Montse Munoz ha avviato un’impresa di successo. Vende pannolini riciclabili. Una volta era normale usare questo tipo di prodotto, poi negli anni Ottanta sono stati mandati in pensione dai più comodi pannolini usa e getta, che oltre a favorire i classici sfoghi sul sederino, inquinano moltissimo (creano rifiuti extra). Ecco quindi una soluzione economica ed ecologica.

Comprare quelli riciclabili permette un risparmio, ma tanti li scelgono anche perché non inquinano, oppure perché non creano problemi di salute o allergie. Per avere un euro dalla banca devi investire due euro nel business e dare cinque euro come garanzia. Così se ti danno mille euro ne devi avere cinquemila in banca perché loro siano sicuri che tu li restituisca, senza queste garanzie è impossibile che concedano il prestito.

Ha commentato la signora Munoz. La sua attività sta andando molto bene, ma avviarla non è stato facile. Tantissime spese, tasse da pagare e trovare finanziamenti, oggi, è davvero un’impresa. Ma Montse Munoz crede fermamente in quello che sta facendo e il riscontro dei genitori è davvero molto soddisfacente. E poi questa è la dimostrazione che le tradizioni portano sempre qualcosa di buono.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove