Come dare al Natale un significato più profondo

babbo natale Chi di voi ha dei bambini che parlano già, si starà certamente confrontando con le loro numerose richieste di regali per Natale. Molto spesso, specie se la televisione è accesa per molte ore in famiglia, si sente ripetere a lungo il ritornello dell'Io Voglio. Io voglio il trenino. Io Voglio la nuova Barbie e così via. A parte il fatto che sentir dire Io voglio piuttosto che Io vorrei è già di per sé brutto, c'è da aggiungere che tutta questa attesa per i regali non è sana.

Sì, certo è naturale che i bambini desiderino sempre nuovi giocattoli, ma non è affatto bello vedere quanto potere abbia su di loro la pubblicità televisiva. In questo periodo gli spot relativi ai giocattoli si moltiplicano specie nelle fasce orarie in cui anche i bambini guardano la televisione. Tutto congegnato in modo tale da spingere i bambini a chiedere quel dato prodotto. E se quest'anno cercassimo di dare al Natale un significato diverso? Magari cogliendo l'occasione del clima di maggior austerità dovuto alla generale crisi economica? Io credo che ci proverò soprattutto per dare a mio figlio un esempio educativo. Ecco alcuni suggerimenti per rendere il Natale una festa meno consumistica:


  • Volontariato: tutti insieme, i membri della famiglia potrebbero decidere di dedicare un pomeriggio alla settimana oppure un paio d'ore ad attività di volontariato. Non importa l'ambito che si sceglie, ma il gesto in sè consente a tutti di focalizzarsi per una volta sui bisogni degli altri e di fare per loro qualcosa di buono senza ricevere nulla in cambio.


  • Donazione: non intendo una donazione in denaro, ma in oggetti che possediamo. Tutti noi almeno un paio di volte l'anno mettiamo da parte abiti usati e ormai consumati, scarpe che non mettiamo più ed oggetti vari che poi doniamo alla Caritas oppure a qualcuno che ne ha bisogno. Ebbene potremmo coinvolgere in quest'attività tutta la famiglia chiedendo ai bambini di donare qualcosa a cui tengono spiegando loro che ci sono tanti bambini al mondo che non hanno niente e che sarebbero molto felici di ricevere quel dono.

  • Fare visita a qualcuno: a qualcuno che non vediamo da tempo oppure con cui abbiamo litigato oppure che non può più guidare. Andiamo a trovarlo tutti insieme portando in regalo qualcosa che abbiamo fatto in casa (dal dolce alla decorazione natalizia). Sicuramente lo stupirete e renderete molto speciale il suo Natale.

  • Dedicarsi alle persone e non alle cose: siamo tutti così indaffarati che non abbiamo poi molto tempo per dedicarci con attenzione alla famiglia. Cogliamo l'occasione per tagliare il tempo dedicato alla televisione e stabiliamo che una sera a settimana resti spenta del tutto. Magari possiamo scegliere un bel libro sul Natale da leggere tutti insieme poche pagine ogni sera. Creeremo così un rito che piacerà tanto ai nostri bambini e farà bene a tutti noi.

Via | Divinecaroline
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail