Il corpo di una donna che aspetta un figlio è destinato a cambiare nei nove mesi di attesa e la pelle soprattutto è soggetta a cambiamenti e sollecitazioni intense. E’ vero che in gravidanza spariscono brufoli e pelle e capelli appaiono più lucidi e sani, ma che dire di macchie, possibili smagliature e pruriti?

Ricordo che dal settimo al nono mese mi dannavo per il prurito alla panzona e l’ostetrica mi consigliò l’olio di iperico per alleviare tale disturbo e devo dire che funziona davvero anche per le ragadi da allattamento.

Per mantenere l’elasticità invece usare olio di mandorle (emolliente, addolcente, nutriente e lenitivo), anche se confesso che io ho ceduto al classico Rilastil che è sempre una garanzia. Infine ci sono degli oli, per esempio di Weleda per il massaggi del perineo, che è molto importante, aiuta a prevenire le dolorose lacerazioni del parto.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto