Seguici su

Crescita

Fiocchi per la nascita: rosa, azzurri o arcobaleno?

Il rosa è un colore che rende le bambine deboli e stupide? Secondo il sottosegretario alla giustizia di Sua Maestà Britannica Bridget Prentice sì, tanto da aiutare l’associazione dei Pinkstik che boicottano quei negozi con vetrine piene di accessori rosa da bambine. La notizia, apparsa sul Corriere della sera e ripresa dalla rivista Uppa – Un pediatra per amico, è quanto meno curiosa. I miei amici sanno che sono una che si batte sempre molto perché le nostre bambine non diventino “femminucce”, vestite solo di rosa e interessate solo a Barbie. Cerco di vestire mia figlia con colori sempre differenti, malgrado le sue richieste.

Negli ultimi tempi infatti ha cominciato a chiedermi esplicitamente di essere vestita di rosa o di violetto, forse perché, è una mia deduzione, alla scuola materna sono molto evidenti le differenze di abbigliamento tra maschietti e femminucce; forse anche perché Barbie e altri personaggi dei cartoni che lei segue usano molto il rosa.

Secondo Paolo Sarti, pediatra di Firenze e collaboratore di Uppa con una sua rubrica per tutto il 2008 “L’attribuzione di aspettative di ruolo, già iniziata in gravidanza, trova nella nascita un preciso momento cromatico codificato da tempo: il rosa o l’azzurro che accompagnano da subito il neonato, a cominciare dalla coccarda appesa alla porta. In seguito i genitori, così come i parenti e gli amici, faranno sempre molta attenzione a ribadire la codifica sessuale nella scelta del vestiario: colori più intensi, forti, contrastati se è maschio e sfumature delicate, morbide, meno “emergenti”, se femmina….” (UPPA marzo-aprile 2008; pagina 35).

Le osservazioni di Paolo Sarti mi trovano pienamente d’accordo, tuttavia mi chiedo se davvero ha senso cominciare una rivoluzione culturale partendo dai fiocchi che decorano le porte delle neo mamme. Certo, un fiocco arcobaleno sarebbe carino, a patto di inventarci poi un altro sistema per far capire se in quella casa è nato un maschietto o una femminuccia.

Tuttavia, se non cambia qualcosa nel modo di comportarsi degli adulti, nelle leggi, nei metodi di insegnamento, nella retribuzione delle carriere servirà a poco questa piccola rivoluzione o la contestazione dei Pinkstik. Penso invece che il giorno in cui vedremo un nuovo tipo di fiocco per la nascita alle porte e, nei negozi, vestiti, bambole e accessori di colori vari e accesi (nonché maglioncini rosa per i maschietti) quello sarà il segno che la mentalità è davvero cambiata.

L’articolo del Corriere infatti conclude “Comunque la pensino le pinkstinkers o il Daily Telegraph una cosa non si discute: non sta scritto da nessuna parte che una bambina cresciuta con le bambole e i vestitini rosa non possa diventare una grande scienziata o una grande scrittrice. O, al contrario, che una bambina alla quale è stato negato il rosa si evolva in un clone delle bamboline alla Paris Hilton”.

Via | Uppa
Foto | Flickr

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi anche

Bambino Natale Bambino Natale
Intrattenimento5 giorni ago

A Natale puoi: testo, video e storia dietro alla canzone più famosa del Natale

A Natale puoi: un testo semplice per una canzone che da anni ci accompagna durante le feste. Ecco il significato....

Gravidanza Gravidanza
Celebrità7 giorni ago

Stimolazione ovarica: cos’è la tecnica utilizzata dalle mogli di J-Ax e Pintus

La stimolazione ovarica è una tecnica che aumenta le possibilità di avere un figlio: ecco cos’è e come funziona. La...

Depositphotos Depositphotos
Intrattenimento7 giorni ago

Memorie di famiglia: come scannerizzare e organizzare vecchie foto e diapositive

Risorse e consigli per digitalizzare e ridare vita alle vecchie foto di famiglia, preservandole dall’usura del tempo e creando composizioni...

Gorgonzola Gorgonzola
Gravidanza2 settimane ago

Gorgonzola in gravidanza: ecco cosa è importante sapere

Il gorgonzola in gravidanza è sicuro da mangiare? Cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento per evitare rischi. Durante la gravidanza è...

Famiglia2 mesi ago

Come essere una buona mamma

La cosa più importante è amare i propri figli La definizione di buona mamma varia a seconda di chi chiedi. Tuttavia,...

dormire bene in estate dormire bene in estate
Salute4 mesi ago

Dormire bene in estate, 5 consigli per grandi e piccini

Dormire bene in estate, ecco i consigli degli esperti che possono essere seguiti da tutti quanti in famiglia, dai grandi...

Gardaland Resort Gardaland Resort
Gite e viaggi4 mesi ago

Gardaland Resort, 10 buoni motivi per soggiornare negli alberghi interni al parco

Gardaland Resort, 10 buoni motivi per soggiornare all'interno del parco, nei tre alberghi tematici che ci faranno tornare tutti bambini.

il cane di nessuno il cane di nessuno
Libri e Riviste6 mesi ago

Il cane di nessuno, un bellissimo libro da leggere insieme ai bambini

Ecco un bellissimo libro per bambini da regalare ai più piccoli: sei pronto a scoprire "Il cane di nessuno"?

Diario di viaggio per bambini, come scriverlo? Diario di viaggio per bambini, come scriverlo?
Gite e viaggi6 mesi ago

Diario di viaggio per bambini, come scriverlo?

Un diario di viaggio permette ai bambini di immortalare ricordi e imprimere nella mente esperienze indimenticabili: ecco tutti i consigli...

Libri e Riviste7 mesi ago

I libri per bambini sui Peanuts che i piccoli lettori ameranno

Tanti libri per bambini sui Peanuts che i piccoli lettori adoreranno leggere e rileggere: finiranno per divorarli!

Mamma8 mesi ago

Festa della mamma: le migliori idee regalo da fare

Festa della mamma, idee regalo fotografiche per rendere felice la donna più importante della nostra vita: ecco qualche proposta.

Archie Meghan Harry Lilibeth Archie Meghan Harry Lilibeth
Celebrità11 mesi ago

Archie, il figlio di Meghan e Harry, è identico al papà

L'incredibile e tenerissima somiglianza del piccolo Archie con il suo papà, il Principe Harry