Diventare genitori dopo i 50 anni è un desiderio giusto o egoistico?

Genitori dopo i cinquanta

Il dibattito in questi giorni è aperto più che mai. Dopo l'annuncio della gravidanza di Carmen Russo, che a 53 anni sta per diventare mamma, il web si è diviso in opinioni su più fronti. Diventare genitori dopo i cinquanta, è un dato di fatto, sta diventando sempre più una tendenza della società contemporanea per molte ragioni.

Per la donna la gravidanza in età matura è estremamente più complicata, a volte anche spossante, perchè supportata dalle tecniche più avanzate di fertilità assistita, complice il fatto che l'orologio biologico ormai ha quasi scandito il suo tempo fertile. Mentre per l'uomo, diventare padre è più facile in campo biologico a ogni età, ma non meno difficile sotto quello psicologico.

Luciana Litizzetto, per esempio, ieri si è scagliata (ironicamente) sulla gravidanza in età avanzata di Carmen Russo , mostrandosi però a favore dell'adozione di un bambino di età più grande, dato che sono tantissimi i piccoli che in Italia non hanno una famiglia. Ma adottare si sa, nel nostro Paese è un'impresa donchisciottiana anche per i VIP, sarà anche per questo che non sono molti gli aspiranti genitori che scelgono questo cammino? Oppure il forte desiderio, soprattutto nel caso della donna, di provare la gioia infinita della maternità, che oltre a non sentire ragioni di età ed orologi biologici, ridà un input di vita, una ragione di esistenza assoluta, che forse si è andata affievolendo negli anni.

Sono molte le donne che non sono riuscite per molte ragioni a dare alla luce prima dei fatidici anta, alcune proprio per problemi di fertilità, altre per problemi di vita, alcune hanno provato molte volte a rimanere incinta e senza alcun risultato, altre semplicemente non hanno avuto il momento perfetto.

Allora con la forza che solo le donne hanno, si mostrano disposte anche a sfidare i tempi della natura umana, a varcare i confini del possibile grazie alla scienza, tutto per abbracciare il proprio bambino sognato. Resta la spinosa questione dell'età, non nel momento del parto, ma quando il bimbo cresce ed è più grande. Quando da figlio o figlia adulta si vede con un genitore più anziano della norma. Ma quello che ci interessa è come sempre la vostra opinione, diventare genitori dopo i cinquanta per voi è un desiderio giusto e lecito o egoistico?

Vi lascio come spunto di critica o riflessione le dure parole di Luciana Litizzetto, che hanno fatto scalpore e aperto polemiche pro e contro, estratte dalla trasmissione "Che tempo fa" con Fabio Fazio.

Carmen ha detto che ha fatto ricorso alla fecondazione assistita. Cioè quando ti mettono un filmetto porno… Ognuno nella vita, ci mancherebbe, fa quello che vuole. Carmen è ricorsa alla scienza, l’alternativa era rivolgersi a suo marito, quindi ha fatto bene. Non deve neanche avere più le uova freschissime di categoria A. Ce le avrà alla coque. La Carmen dovrebbe partorirlo già grande, c’è un problema di età. Faccio un appello alla scienza. Perché quelle che fanno la fecondazione da vecchie non partoriscono un figlio già grande, che va almeno in prima elementare? Io voglio dire, vuoi un figlio a tutti i costi? E’ pieno il mondo di istituti con bambini abbandonati. Se sei grande basta. Io lo dico perché l’ho fatto. E’ pieno di bambini, non devi neanche cambiargli il pannolino. Invece di sfondarti di ormoni fai un pensierino.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail