Capodanno con i bambini: come organizzarsi

Cartolina di auguri per il 2010Organizzare le feste di natale e capodanno con i bambini? Ci ho rinunciato. Probabilmente chi ha bambini meno pestiferi mi compatisce e fa bene. Sta di fatto che ogni volta che c'è una festa, arrivate le nove di sera la piccola, per il sonno, comincia a diventare nervosissima. Non riesce, come i figli degli amici, ad addormentarsi sul divano, vuole assolutamente il suo letto. Idem per il mio consorte e così mi ritrovo due contro uno e mi tocca andare via.

Per chi non ha di questi problemi, suggerisco, per stanotte, di portarsi dietro il classico kit d'emergenza: la copertina di Linus o il pupazzetto corrispondente, il biberon (a nessun cenone vi verrà negato un bicchiere di latte caldo), cd con i cartoni preferiti (se si va in casa di amici è utilissimo, specie se ci sono altri bambini) o libro preferito.

A meno che non abbiate una baby sitter che vi segue ovunque (in tal caso, siamo sotto le feste, siate buone: prestatemela) mettete in conto di dover interagire con vostro figlio almeno un po'. Se vi sembra una raccomandazione inutile guardatevi bene in giro e scoprirete molti genitori che parcheggiano i figli sui divani davanti alla tv anche durante le feste di natale, che sarebbero per definizione feste di famiglia.

Infine, se dalle vostre parti i fuochi d'artificio si sommano ai classici botti di capodanno, cercate di rassicurare il piccolo seguendo i consigli di Anna oppure coinvolgetelo se è abbastanza grandicello. Quando poi sarete finalmente soli, contemplate la notte, pronunciate i vostri buoni propositi per il nuovo anno e prima di crollare date un bacio ai vostri piccoli: coccolosi a capodanno...

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail