Il pianto dei bambini, un messaggio da non ignorare

pianto bambiniIl pianto dei bambini è un messaggio, il loro unico modo per esprimerci, raccontarci, un dolore o un disagio, ignorarlo, perchè lo riteniamo un capriccio momentaneo potrebbe essere un grosso errore da parte nostra, e un bambino che smette di piangere perchè nessuno accorre in suo aiuto non è un bambino che impara l'autonomia ma un bimbo che che sta imparando la disperazione, la solitudine, la mancanza di conforto.

Una carezza, un abbraccio, una culla, sono anche azioni consolatrici oltre che coccole richieste, la vita è dura e difficile e la solitudine è una paura che i piccoli provano anche a tenera in età, non accorrere al suo pianto equivale ad ignorarlo, e sentirsi invisibili è sempre segno di insofferenza a qualunque età.

Il contatto fisico è importantissimo e non ha nulla a che vedere col viziare i nostri pargoli, rientra più nella fase dell'ascolto che nella coccola di per sé, a volte ci sentiamo impotenti di fronte alle urla da esorcista che i nostri nanetti sanno esprimere, ma scappare o ignorare quelle richieste è difficile proprio perchè capiamo che si tratta di una richiesta d'aiuto. A mio avviso dovremmo smetterla di sentirci in colpa perchè li viziamo e goderci questa confidenza unica tra genitore e figlio.

Via | Alessandragraziottin
Foto | Pianetabimbi

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: