Ecco qual è la vera storia di Babbo Natale

Storia di Babbo Natale

Conoscete la vera storia di Babbo Natale da raccontare ai vostri bambini per prepararli alla festa del 25 dicembre? Se non la sapete ve la raccontiamo noi. Santa Claus, o Babbo Natale, è il simpatico vecchietto che in occasione della sera della vigilia natalizia fa il giro del mondo per distribuire i doni ai bambini buoni. Un personaggio che ritroviamo nella tradizione occidentale, ma anche in Sud America, Giappone e Asia.

La figura di Babbo Natale deriva dal vescovo (poi diventato santo) Nicola di Myra, una città turca. E' diventato famoso per aver chiesto a tutti i parroci della sua parrocchia di diffondere il cristianesimo tra i bambini che, a causa del freddo o perché non ne avevano voglia, non volevano andare in chiesa. Li invitò a portare ai piccoli anche un regalo, per spiegare loro chi fosse Gesù: i parroci cominciarono a presentarsi a casa dei bambini su slitte trainate da cani, con sacchi pieni di doni.

Da qui nasce la leggenda di San Nicola (Santa Claus, altro nome di Babbo Natale).

Questa la leggenda legata alla nascita della figura di Babbo Natale, che ancora oggi è un uomo con la barba bianca, che gira il mondo nella notte di Natale con la slitta trainata da renne, per portare doni ai bambini buoni. Il suo look, invece, si deve a Thomas Nast, illustratore che nel 1862 per la rivista statunitense "Harper's Weekly " vestì Babbo Natale con giacca rossa, barba bianca e stivali (quindi il vestito rosso non è da attribuirsi alla Coca Cola, come spesso si pensa!).

A seconda delle tradizioni, poi, la casa di Babbo Natale cambia location: negli Stati Uniti si pensa che abiti al Polo Nord, ma in Alaska, mentre i canadesi sono convinti che risieda nel nord del paese. Gli europei accettano la versione finlandese, che indicano la sua dimora vicino a Rovaniemi, in Lapponia, dove passa il Circolo Polare Artico. Per i norvegesi, invece, abita a Drøbak.

Non importa da dove parta, l'importante è il suo viaggio in giro per il mondo alla vigilia di Natale: i bambini sono soliti lasciare un bicchiere di latte e dei biscotti, per dargli nuove forze (negli Stati Uniti, invece, lasciano carote per le renne!). Molto consolidata anche la tradizione di scrivere una lettera a Babbo Natale, dove i bambini assicurano di essere stati buoni e fanno un elenco dei doni che vorrebbero trovare sotto l'albero.

Foto | Flickr

Via | Wikipedia

  • shares
  • Mail