A pensarci, non sembra proprio il metodo educativo più corretto perché potrebbe assumere quasi i toni di un ricatto psicologico nei confronti del bambino, ma se il sistema delle ricompense funziona un motivo c’è ed è l’interesse di entrambe le parti nel farlo funzionare: il bambino ottiene una gratificazione, i genitori obbedienza e collaborazione.

Qualche esempio si desume dall’immagine tratta da Bebes y Mas che mostra un vero e proprio calendario di panno acquistabile su Baby Deli Store (ma riproducibile anche in casa) con tanto di caramelle colorate a costituire il montepremi per i bambini che obbediscono, rispettano l’orario della nanna, riordinano i giocattoli, non piangono, lavano i denti.

Voi che ne pensate? Può essere un metodo efficace per insegnare ai bambini a comportarsi bene rispettando i propri doveri coinvolgendoli in quello che potrebbe apparire loro come un gioco? O può, invece, diventare pericoloso fare intendere ai bambini che devono fare qualcos’altro solo se possono ottenere qualcosa in cambio?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Educazione Leggi tutto