Gli antibiotici in gravidanza aumentano il rischio asma nel bambino


Gli antibiotici in gravidanza possono mettere a rischio la salute del bambino. Lo dimostra uno studio dell'Università di Copenhagen che sostiene che l’asma sia legata all’uso di questi farmaci durante la gestazione. Ovviamente, come abbiamo detto in molte occasioni, è necessario non prendere mai dei farmaci senza consultare il proprio dottore, soprattutto durante i nove mesi.

Durante la ricerca, gli esperti hanno monitorato circa 30mila bambini nati tra il 1997 e il 2003, seguendoli per cinque anni. È emerso che un quarto (7.300 piccoli) era stato esposto ad antibiotici nella pancia della mamma: di questi il 3 percento è stato ospedalizzato per l'asma almeno una volta nei primi 5 anni, mentre i bimbi non esposti è stato del 2,5 percento. Leggermente più basso.

Questo sembra confermare che la mamma è la prima fonte della flora batterica del bambino, e gli antibiotici potrebbero disturbarne la formazione.

Secondo alcuni studi, la responsabilità potrebbe non essere dell’antibiotico, ma delle infezioni che devono debellare. Una recente indagine danese ha dimostrato che l'esposizione dei bambini a batteri materni, durante il parto, raddoppia il rischio di asma nei primi cinque anni di vita. Esiste quindi una relazione anche tra asma e infezioni vaginali. È probabile quindi le terapie farmacologiche non siano sempre la causa di tutto. È per questo che è necessario fare molta attenzione e non essere sempre prevenute.

Via| Agi
Foto| publicdomainpictures.net

  • shares
  • Mail