I suggerimenti del pediatra per un'alimentazione in verde

libro dottor Greene Iniziare a introdurre il concetto del vivere e mangiare verde sin da piccolissimi: è questo il segreto per crescere bambini che imparino a mangiare in modo sano per tutta la vita. A sostenerlo è uno dei più famosi sostenitori del "green life", il pediatra americano Alan Greene che da poco ha pubblicato il suo nuovo libro "Feeding Baby Green".

In un'intervista rilasciata alla blogger Tara Parker-Pope, il pediatra spiega che è importantissimo inserire qualcosa di verde nelle pietanze che diamo da mangiare ai nostri bambini sia a pranzo che a cena in modo che per loro sia normale e che diventi strano non avere in tavola una verdura piuttosto che il contrario.

Il modo in cui alimentiamo i nostri figli può fare davvero la differenza. I bambini sono fatti dal cibo che mangiano. Ciò che gli diamo da mangiare avrà degli effetti non solo sui loro gusti alimentari, ma anche su alcuni geni che agiscono sul sistema metabolico, sul peso che avranno nel corso della vita, sul modo in cui gestiranno il consumo di zuccheri o cibi grassi e anche sulla quantità di cibo di cui avranno bisogno per saziarsi.

Ecco perchè il pediatra parla di intelligenza nutrizionale volendo con ciò incitare i genitori a formare i loro figli non solo per quel che riguarda le capacità linguistiche e il movimento, ma anche appunto lo sviluppo alimentare. I genitori parlano con il pediatra dell'alimentazione ma lo fanno specie per motivi di sicurezza chiedendo, ad esempio, quali sono i cibi da non somministrare per evitare allergie.

Secondo il dottor Greene, invece, è bene far mangiare uova e noccioline sin dai sei mesi evitando invece gli stessi cibi che non si mangiavano in gravidanza e il miele. La sua teoria, infatti, è che è meglio abituare i bambini alla varietà sin da subito e questo non solo per l'educazione del gusto, ma anche sul fronte dello sviluppo di reazioni allergiche.

Via | Well

  • shares
  • Mail