Le cause del pianto del neonato quando mangia, dopo la poppata o alla sera

Capire le motivazioni per cui i bambini spesso piangono è davvero una delle imprese più difficili per mamme e per papà. Le cause del pianto del neonato a volte sono evidenti (ha bisogno di essere cambiato, è ora della pappa, è ora della nanna), ma altre volte ci sembrano motivate da ragioni oscuri. Il pianto dei bambini è il loro grido di aiuto, la loro richiesta di attenzioni, ma che fatica capire ogni volta quello che chiedono.

Se vostro figlio appena nato è solito piangere quando mangia, dopo la poppata o alla sera, sappiate che potrebbero esserci delle cause comuni con altri neonati. Cause che andiamo ad analizzare dopo un piccolo consiglio: in caso di pianto incomprensibile, l'importante è non farsi prendere dal panico, perché il bambino potrebbe sentire la nostra ansia e potrebbe diventare ancora più irrequieto. Affrontiamo tutto con calma!


neonato piange

Cominciamo a capire le possibili cause del pianto del neonato mentre mangia. Possono esserci molte motivazioni alla base: il latte potrebbe essere scarso o al contrario troppo abbondante e il piccolo può irritarsi per non riuscire a mangiare serenamente; il neonato potrebbe soffrire di reflusso o avere mal di gola o faringite; il bambino può avere un po' di aria nella pancia che gli dà noia, un rigurgito o un ruttino che gli impediscono di mangiare con tranquillità. Inoltre, il piccolo potrebbe essersi abituato troppo al biberon, trovando faticoso mangiare dal seno materno. Potrebbe anche essere infastidito da qualcosa: rumori, temperatura troppo alta, pannolino sporco o non avere fame e avere sonno.

E se invece piange dopo ogni poppata? Se il pianto si verifica subito dopo, può darsi che debba fare un ruttino (o magari lo abbiamo staccato presto e ha ancora fame!). Se invece si verifica dopo qualche ora, sappiate che potrebbe trattarsi delle tanto temute coliche gassose, stessa motivazione per la quale piange sistematicamente ogni sera. In questo caso, potete dargli sollievo con un massaggio al pancino, tenendolo vicino al vostro corpo o facendogli fare ginnastica con il pancino e le gambe, per permettergli di fare aria durante la giornata, diminuendo la possibilità che si verifichino le colichette!

Foto | Flickr

Via | Centri per le famiglie

  • shares
  • Mail