Come curare i denti in gravidanza: si possono fare pulizia, anestesia e radiografia?

I denti in gravidanza sono considerati un punto fragile della donna, a causa dei cambiamenti ormonali e, a volte, anche dell’alimentazione. Purtroppo, soprattutto durante i primi mesi, le donne possono soffre di nausee, anche molto forti, che vanno a modificare la dieta. La prima cosa da fare quindi è stare molto attenti all’igiene: lavatevi dopo ogni pasto i denti con attenzione e passate sempre il filo interdentale.

È regola generale, inoltre, prevedere una pulizia dall’igienista all’anno. Se avete scoperto di aspettare un bambino o lo state cercando, prendete appuntamento per una visita preventiva. È meglio avere cura il più possibile della propria bocca. Non è però la fine del mondo avere qualche problemuccio durante la gestazione. Le cure dentistiche possono tranquillamente essere seguite.

Una piccola anestesia locale può essere sopportata dalla mamma in attesa, così come una radiografia ai denti (utilizzando i grembiuli protettivi). Deve essere però un’urgenza. Per interventi seri, è meglio aspettare dopo il parto. Fate molta attenzione ai farmaci. Come abbiamo detto alcune volte, l’assunzione dei farmaci di solito viene considerata dal medico: quando i vantaggi superano gli svantaggi dà il via libera. Non è quindi consigliabile prendere farmaci, senza la prescrizione, anche se è del semplice ibuprofene.

Torniamo all’igiene. La pulizia dei denti durante la gravidanza andrebbe poi eseguita 2/3 volte. In questo modo il medico potrà verificare che il dente non si sia indebolito e che le gengive siano sane. Infine, molti dottori consigliano nell’ultimo trimestre l’assunzione di fluoro.

Via| Studiodentista; medicitalia
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail