Meredith la bambina che scrive al paradiso per avere notizie del suo cucciolo

Meredith Srivener

Meredith Srivener è una bella bambina di dieci anni che dalla morte del suo amato cane, avvenuta nel 2006, ogni anno scrive una lettera indirizzata al paradiso, per chiedere se il suo amico peloso si trova lì e come sta. E ogni anno puntualmente riceve una risposta. Una bella storia che ci parla del rapporto che si può creare tra un bambino e il suo cane.

Nel 2006 Meredith aveva cinque anni. Dopo la morte della sua cagnetta, Abbey, ormai in là con gli anni, non si dava pace. Da qui la decisione di scrivere una bella lettera indirizzata all'ufficio postale del paradiso. Una lettera su carta rosa, con destinatario "Al paradiso". Fortunatamente a Brook Hollow, in Texas, dove vive, nessuno l'ha cestinata. Anzi, hanno regalato e continuano a regalare alla piccola un meraviglioso dono di Natale.

Meredith aveva solo 5 anni quando Abbey se ne andò. Per lei era una sorellina, tanto che la separazione non fu facile. Una sera chiese alla madre di darle una mano a scrivere una lettera e quando la mamma le chiese a chi volesse mandarla lei rispose:

In Paradiso, Ma'. Voglio essere sicura che Abbey ci sia arrivata e che la trattino bene, come la trattavamo noi

Quando per la prima volta nel 2006 all'ufficio postale della sua città è arrivata questa busta tutti si sono chiesti da dove arrivasse. Dopo essere stat rimbalzata da una scrivania all'altra, ecco che, proprio in occasione delle feste di Natale, la lettera capitò nelle mani di un giovane studente, assunto temporaneamente per dare una mano in un periodo davvero complesso.

Il giovane portò la lettera al capoufficio, chiedendogli che cosa dovesse farne. Il capo aprì la busta e capì che quella era una missiva importante. Da qui la decisione di fare un bel regalo a Meredith.

Insieme al giovane studente inviò un pacco alla piccola, mittente "Dio e uno dei suoi angeli speciali". Dentro un libro dal titolo "Quando un Amico muore" e una lettera, con queste parole:

Cara Meredith, Abbey è arrivata sana e salva qui in Paradiso. Hai fatto bene a mandarmi la sua foto, così l'ho riconosciuta subito. Sai, ora non è più malata e la sua anima è qui, accanto a me, proprio come era vicino a te pochi giorni fa. Abbey ti adora. Grazie mille per la lettera e sappi che hai una mamma meravigliosa. Vi benedico entrambi ogni giorno e..., a proposito, è facile trovarmi. Io sono dovunque c'è amore. Ti voglio bene. Un angelo speciale di Dio.

Questa bellissima storia si ripete ogni anno, dal 2006. Ce ne fossero di più di persone del genere in giro!

Via | Il Giornale

  • shares
  • Mail