Mamma e donna: quando le due identità si sono separate?

Ritratto di donnaSi sta avvicinando la festa della donna e naturalmente ho cominciato a pensare: da quando mi sento solo mamma? Cosa posso fare per sentirmi anche una donna e non solo una che ha trascorso l'ultimo mese a casa per via di tre virus diversi e un giro di pidocchi tutti recuperati alla scuola materna?

Poi i pensieri si sono fatti più articolati: ma chi l'ha detto che una mamma non è una donna? Ovvero perché ci sentiamo meno donne solo perché non ce la facciamo ad essere sexy come le mamme della pubblicità? Quando si è creata dentro di noi questa frattura? Se ci pensiamo bene, con tutti i limiti di una mentalità passata, una volta una ragazza diventava una vera donna proprio con la maternità. Certo, forse allora le donne avevano il problema contrario e chi non aveva figli veniva considerata una "signorina" a vita.

Il punto, in ogni caso, è che dentro di noi continuiamo ad oscillare e a dilaniarci sempre fra i due estremi. Forse abbiamo dimenticato che, a dispetto di quello che ci dicono la tv, la moda, i romanzi, la ricchezza che noi donne possediamo è proprio questa nostra complessità. Questo poter essere madri anche quando non abbiamo figli e donne, vere, anche quando non abbiamo neanche il tempo di guardarci allo specchio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail