Come stimolare il tatto nei bambini appena nati

tactIl tatto nei bambini si sviluppa ben prima della nascita ma quando sono al mondo è attraverso il contatto fisico che stabiliscono una prima conoscenza di ciò che hanno intorno e così si rafforza anche il rapporto con la mamma. Ogni piccola occasione è buona per stabilire un contatto.

Tenere il bambino in braccio, allattarlo, accarezzarlo e coccolarlo lo farà sentire protetto e amato. Il momento del bagnetto è altrettanto importante perché il bambino si rilassa e comincia ad apprendere il mondo intorno a sé attraverso il contatto con l’acqua e le diverse consistenze del sapone, delle mani della mamma, della vasca.

Dopo il bagnetto si può fare un massaggio che aiuta le creme ad essere assorbite dalla pelle del piccino ma soprattutto lo rilassa, stimola i muscoli che stanno ancora sviluppandosi e migliora il contatto fisico con i genitori. Cantare o parlare al bambino mentre si pratica il massaggio neonatale aiuta anche a stabilire un ritmo e una ritualità.

I giochi sono altrettanti importanti nello stabilire un contatto fisico con il mondo: colori, forme, consistenze diverse sono gli strumenti attraverso cui il bambino esplora l’ambiente circostante e trova la prima confidenza con il proprio corpo e come reagisce agli stimoli esterni. Per la stessa ragione anche i tessuti dei capi che indossa devono essere confortevoli ma possono essere anche occasione di esplorazione.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail