Come educare i bambini: meglio premi o punizioni?

Meglio i premi o le punizioni? Il tema è ampiamente dibattuto sia in rete che tra i genitori, infatti spesso ci domandiamo se le punizioni servano davvero. Un libro che ho letto di recente usa uno strumento positivo per migliorare il comportamento dei nostri figli: premiarli. Infatti il libro s'intitola "Ti meriti un premio! - Strumenti positivi per l'educazione dei figli".

Prima di iniziare a leggerlo mi chiedevo se premiare un comportamento positivo fosse come "comprare" o "corrompere" il bambino, invece il libro spiega chiaramente i vantaggi del cosiddetto programma di gratificazione, ovvero un tabellone che mostri al bambino i propri progressi nel tempo.

Questo sistema fa aumentare l'autostima del bambino, perché i genitori non si concentrano più sui comportamenti negativi, ma spostano l'attenzione su quelli positivi.

Un altro aspetto positivo è che il bambino diventa più autonomo perché può scegliere di fare o non fare una determinata cosa, piuttosto che lottare contro le decisioni dei genitori.

Il libro contiene un cd-rom ricco di tabelloni, medaglie, gettoni sorridenti, buoni premio e molti altri tipi di materiali a colori e in bianco e nero.

Attenzione però, il premio non dev'essere costoso, possono bastare delle figurine da attaccare al tabellone ogni volta che si comporta bene, oppure simbolico, come un'attività da fare insieme ai genitori. Perché non scordiamoci che un po' di tempo da trascorrere con noi è un premio molto più prezioso per nostro figlio che un giocattolo.

Se volete farvi un'idea dei contenuti, qui potete sfogliare il libro.

"Ti meriti un premio! - Strumenti positivi per l'educazione dei figli" di Virginia M. Shiller e Meg F. Schneider, Edizioni Erickson (con cd-rom allegato). 15 €.

Foto | Edizioni Erickson

  • shares
  • Mail