Bambini scomparsi, l'Europa impone il numero telefonico unico 116000 per le segnalazioni

116000, la linea per segnalazioni sui bambini scomparsi Il dramma dei bambini scomparsi nel mondo è una piaga che non accenna a diminuire -in Italia sono migliaia ogni anno-. I bambini invisibili sono una realtà che angoscia e sembra impossibile che non si riesca a fare niente per dei piccoli indifesi.

Finalmente qualche anno fa, nel 2007, è stato istituito il numero 116000 la linea speciale per la segnalazione dei bambini scomparsi che offre anche orientamento e sostegno alle loro famiglie. Con l'adozione della nuova normativa europea sulle telecomunicazioni del novembre 2009, gli Stati membri dell'UE sono tenuti ad impegnarsi ad attivare la linea gratuita. Finora risultano pienamente operativi solo diciassette Stati membri, compresa l'Italia -la linea è affidata al Ministero dell'Interno e gestita dal Telefono Azzurro-.

Per contribuire ad istituire ulteriori punti 116000 la Commissione europea, grazie al Programma Daphne III che mette a disposizione 4.500.000 euro per stimolare in questo senso, insiste che tutti i Paesi membri siano operativi. L'invito da parte della Commissione è rivolto esclusivamente alle ONG e ad altri enti che si occupano di problematiche infantili.

Le domande di partecipazione devono pervenire a Bruxelles entro il 6 febbraio 2013 utilizzando il modulo apposito. Qui trovate il link per scaricare la documentazione utile per iniziare la procedura.

Molti bimbi fortunatamente vengono ritrovati entro 24 ore dalla scomparsa, ma molti altri non verranno mai ritrovati. Grazie a questo numero verde anche genitori e privati cittadini possono lasciare delle segnalazioni direttamente online in merito a bambini e adolescenti italiani o stranieri. E' bene che tutti gli Stati possano dare una mano. E' solo un piccolo apporto, ma ogni genere di sostegno può essere fondamentale nelle indagini per il ritrovamento anche di un solo bimbo.

Via | Ilsole24ore

  • shares
  • Mail