La ceretta durante la gravidanza

legsNon c’è niente da fare, anche in gravidanza ci tocca depilarci. Un po’ per non perdere quest’ultimo baluardo di (pur dolorosa) femminilità, che spesso durante i nove mesi di attesa diventa pericolante, un po’ perché teniamo ad essere in ordine sempre e comunque: ma possiamo fare la ceretta in gravidanza?

Quale metodo scegliere per non incorrere in qualche controindicazione? Le preferenze personali guidano comunque la scelta, ma mentre la depilazione per le ascelle o per i baffetti sul viso può affidarsi al solito metodo, è meglio valutare con più attenzione la ceretta alle gambe e alle zone inguinali.

La ceretta a freddo e quella a caldo comportano, per controbilanciare lo strappo, una contrazione muscolare che sarebbe meglio evitare, specialmente negli ultimi mesi di gravidanza. La ceretta a caldo, in più, può provocare fastidi alle gambe per via della temperatura, visto che la nostra pelle diventa più sensibile, né dobbiamo trascurare il rischio di capillari fragili e varici.

La depilazione nella zona intima, inoltre, rischia di diventare fastidiosa perché può causare irritazioni, arrossamenti e pruriti, proprio per la sensibilità della pelle, più delicata in quei mesi. E allora? Bandite le creme, perché contengono troppe schifezze per usarle durante la gestazione. Non vi resta che l'epilatore elettrico o il vecchio rasoio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail