La tratta dei bambini di Haiti: il servizio delle Iene (il video)

Sappiamo cosa é successo ad Haiti a causa del terremoto. La gente povera e disperata lo é diventata ancora più e i bambini, i più indifesi, che non hanno alcun genere di controllo, vivono per strada allo sbando. Sono i primi a subire violenze e angherie di ogni genere come i rapimenti. Si registra che dal giorno del terremoto ben 2000 bambini mancano all'appello. Cosa si può fare? La scorsa settimana sono rimasta scioccata da questo servizio mandato in onda dal programma Le Iene su Italia1.

Ecco come vive la gente di Haiti e cosa accade quando non esiste una struttura legale di sostegno: la tratta dei bambini rimasti orfani (ma non solo) finalizzata al mercato delle adozioni illegali.

Il servizio ha dato vita a reazioni e critiche da parte dei genitori adottivi che hanno inviato lettere e note agli enti autorizzati e alla Commissione per le Adozioni Internazionali per esprimere il proprio dissenso nei confronti del servizio e, in particolar modo, della strumentalizzazione del bambino. Per il piccolo é stato sicuramente un momento drammatico, ma bisogna conoscere lo stato delle cose ad Haiti dove il fenomeno della tratta dei piccoli é reale. Bisogna pur fare qualcosa.

  • shares
  • Mail