Se i genitori fumano i bambini possono sviluppare la meningite

bambini fumo passivo e meningiteLa meningite è una delle malattie che spaventa maggiormente i genitori e capita di seguire la cronaca di bambini colpiti da forme fulminanti che fanno rabbrividire.

La patologia è causata da un'infezione delle membrane protettive che circondano il cervello e il midollo spinale. Se non trattata rapidamente può comportare danni neurologici permanenti. Fortunatamente oggi ci sono a disposizione i vaccini contro l'emofilo B, il meningococco C e il pneumococco, le forme più di diffuse di batterio che possono causare la malattia.

Però, si può fare anche qualcosa d'altro per aiutare nella prevenzione. La futura mamma che tiene il bimbo in grembo, ed entrambi i genitori dopo la nascita del bebè, devono fare il sacrificio di non fumare. Immagino quanto possa essere dura per i fumatori accaniti, ma i piccoli sono la cosa più importante, o sbaglio?

Negli ultimi anni sono usciti molti studi secondo i quali il fumo passivo aumenta il rischio per i bambini di contrarre la meningite. Ora una recente ricerca britannica condotta presso l'Università di Nottingham, in base alle analisi stilate, consiglia alle future mamme di non fumare in gravidanza perchè il fumo triplica il rischio per i piccoli di sviluppare la malattia entro l'anno di età. Ad ogni modo, i bambini sotto i cinque anni sono i più vulnerabili e soggetti, e risulta che rischiano più del doppio di sviluppare la patologia. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista BMC Public Health.

Via | DailyMail
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail