Ho scoperto un altro “grande classico di ritorno” : i Little Pony, la linea di cavallini con lunghissime criniere, prodotti dalla Hasbro a partire dal lontano 1983 (allora si chiamavano Mio Mini Pony, ora i bambini sono molto più anglofoni, per cui tanto valeva la pena lasciare il nome originale). Noi allora eravamo bambine, forse un po’ troppo cresciute per questo genere di giochi, ma ricordo perfettamente le pubblicità (e il mio relativo disinteresse).

Sembra invece che i Little Pony esercitino molto fascino sulle bimbe contemporanee: sono per lo più declinati in tutte le sfumature del rosa e viola, si possono pettinare, sono dotati di molti accessori colorati e sono i protagonisti di una serie di cartoni animati. Oltre ai pony, Hasbro ha creato anche Ponyville, una serie di playset per riprodurre un mondo incantato di casette, pony in motorino, pony con il carretto dello zucchero filato, un cinema. Per il Natale 2008 ai aggiunge ai “fabbricati” di Ponyville anche il Luna Park.

C’è la ruota panoramica, che gira da sola (premendo un tasto), le montagne russe, una “casetta” a forma di gelato dove troviamo un banco dei gelati (appunto), e una barchetta-dondolo. Le dimensioni non sono molto little: 56 cm di lunghezza per 33 di altezza. Funziona con 3 batterie LR6 incluse nella confezione e costa indicativamente 51,90 €. E’ possibile acquistare il Luna Park di Ponyville nei negozi di giocattoli, oppure online, qui.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Giochi Leggi tutto