I neonati riconoscono le facce a soli 4 mesi


I neonati sono molto più vispi di quanto non si creda. Dolci e indifesi, già da piccolissimi in realtà sono estremamente recettivi. Secondo la ricerca della Stanford University, a solo quattro mesi riescono a riconoscere i visi, prima ancora di identificare gli oggetti. Per giungere a questa tesi, gli esperti hanno utilizzato delle tecniche di monitoraggio cerebrale.

Quante volte guardando un bimbo, vi siete chiesti: “Si ricorderà di me? No, è troppo piccolo!”. Non è detto. Gli studiosi, infatti, hanno scoperto che il cervello del bambino nei primi mesi di vita è pronto a processare informazioni relative alle facce come il cervello degli adulti. È sicuramente più facile, quindi, che sia in grado di riconoscere i volti dei propri cari, dalla mamma ai nonni, che un sonaglio.


Gli scienziati hanno quindi misurato l’attività elettrica del cervello con un sistema non invasivo e totalmente indolore. I bambini hanno indossato un cappuccio elettroencefalografico, una sorta di cuffietta, con dei sensori. Questi ultimi hanno monitorato il cervello, mentre i bambini stavano davanti a delle fotografie.

Quando scorrevano le immagini di visi, si attivano le regioni cerebrali simili, ossia quelle comprese nel lobo temporale deputato a processare stimoli visivi di alto livello. Le immagini invece di oggetti sono state analizzate nei livelli più bassi. Tutto questo dimostra quanto siano importanti i sorrisi e le espressioni d’amore per una crescita serena.

Via| LaStampa
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail