Il bambino con le ballerine rosa che vuole indossare per andare a scuola scatena la polemica

Il bambino che vuole andare a scuola con le ballerine rosa

Una storia quella che vi sto per raccontare un po' alla Billy Elliot, senonchè purtroppo il mondo reale spesso è molto più spietato dei film. Tant'è. C'era una volta un piccolo bambino di soli cinque anni che aveva un sogno, quello di indossare un bel paio di ballerine rosa per andare a scuola, proprio come quelle che aveva visto nella vetrina di un negozio, di un bel colore rosa brillante e zebrate come le zampette del suo animale preferito. Sam si chiama questo bimbo, che senza volere sapere nè ma nè perchè, senza ascoltare le ragioni dei no della sua mamma, alla fine riesce ad ottenere con tantissima gioia le sue tanto ambite ballerine rosa.

E fin qui tutto bene, fino a quando poi la mamma orgogliosissima del suo bimbo bello -come tutte le mamme del resto- posta le foto del suo meraviglioso cucciolo su Facebook. E poi il finimondo. La fatidica foto (in copertina) scatena una polemica infinita nel web, e le critiche severissime di amici e parenti, che hanno definito sbagliata la coraggiosa scelta della mamma di assecondare la volontà del bambino.

Riferendosi alle scarpette rosa una zia addirittura ha detto, senza peli sulla lingua, che così il bambino sarebbe diventato un giorno gay. La foto per questo è stata rimossa dal profilo della mamma di Sam. Ma è rispuntata all'improvviso, per mano della sorella del bambino, sulla pagina Facebook Have a Gay Day, accompagnata da tutta la storia del bambino che voleva le ballerine rosa per andare a scuola.

Sam e le sue ballerine hanno conquistato più di 100mila likes, più di 25mila condivisioni e tanto appoggio e solidarietà alla mamma. Tra quelli che sono d'accordo in pieno con la scelta materna c'è chi afferma che "i generi sono assegnati dalla società, mentre l'attrazione sessuale è scritta nel DNA".

La polemica finisce poi anche sul noto blog internazionale di mamme The Stir dove la main blogger apprezza la mamma di Sam per avere lasciato via libera all'espressione del cucciolo, ma dichiara anche che lei non l'avrebbe mai fatto per paura di atti di bullismo, che ricordiamo già iniziano inconsapevolmente praticamente dalla scuola materna.

Via | The Huffington Post

Foto | Have a Gay Day

  • shares
  • Mail