Aspettando il Natale

Aspettando il Natale

L' attesa sfinisce i bimbi, la difficile scelta del dono natalizio, la preparazione degli addobbi, che mamma e papà hanno diligentemente preparato e che loro, gli angioletti coinvolti nell'azione, hanno altrettanto costantemente sparso per casa; luci, palline, rami secchi, veri o di plastica, addobbi di ogni tipo appaiono in tutti gli angoli disponibili.

Ogni giorno prima del fatidico 25 Dicembre diventa una preparazione all'evento, tutti i grandi fanno le stesse domande, che regalo hai chiesto a Babbo Natale? Ma hai scritto la letterina? Sei certo di essere stato buono?

All'asilo le maestre aiutano a creare il regalino per mamma e papà, i bimbi si preparano per la recita scolastica, eh già cambiano i tempi ma la recita di Natale rimane una regola fissa, la televisione propone giocattoli meravigliosi ogni secondo e i nonni chiamano in continuazione perchè vogliono partecipare alla gioia e essere certi di aver preso il regalo giusto.

Un caos continuo, gli ultimi venti giorni devono sembrare al bambino una maratona interminabile, e la sua eccitazione cresce in maniera esponenziale.

La sera della vigilia si raggiunge il massimo della tensione, il bimbo controlla che sia tutto a posto, i più altruisti preparano un bicchiere di latte sulla tavola, perchè magari Babbo Natale ha sete, che il papà, quello vero, dovrà scolarsi in piena notte e in rigoroso silenzio, mentre i più attenti controlleranno che la via sia libera da ogni ostacolo, mamma ha dovuto spostare i mobili perchè altrimenti Babbo Natale rischia di farsi male, non conosce la nostra casa poverino.

L'attesa è il momento più bello, ricco di emozioni e di scoperte, i bambini sono energia pura e riescono a dare alla favola del Natale la giusta atmosfera, la scoperta dei regali sotto l'albero è una festa per chiunque li stia ad osservare.

  • shares
  • Mail