Come scegliere i giocattoli sicuri per i nostri bambini?

In questo periodo è normale pensare a quali giochi regalare ai nostri bambini e nel contempo cercare di risparmiare qualche euro, però il risparmio non deve andare a discapito dell'eticità della produzione e della sicurezza dei giocattoli.

Tempo fa vi avevamo parlato della campagna per un carnevale senza rischi per i bambini, ma nemmeno ora bisogna abbassare la guardia, non dimentichiamo che la maggior parte dei giocattoli ritirati dal mercato perché poco sicuri vengono dalla Cina, che produce il 70% dei giocattoli venduti nel mondo.

Tutti sanno che le aziende per risparmiare spostano la produzione dove la manodopera costa meno, ma nella maggior parte dei casi sono i lavoratori a pagare, perché i diritti basilari sono loro negati.

Uno studio di Altroconsumo rivela che su dieci aziende leader del settore giocattoli interpellate dall'associazione per ottenere il permesso di visitare i loro stabilimenti, solo due hanno risposto positivamente, segno che la trasparenza non è di casa tra i giocattoli.

Ma noi cosa possiamo fare per scegliere giocattoli sicuri? Leggiamo bene le etichette e rispettiamo le indicazioni d'età sulla confezione.

Una volta acquistato il giocattolo, puliamolo bene prima di darlo ai nostri bambini. Infatti la maggior parte delle denunce riguarda le sostanze chimiche presenti, invisibili ma pericolose.

Il secondo elemento di rischio è la presenza di piccole parti che si staccano e possono essere ingerite. Quindi date una bella tirata a tutti i componenti del giocattolo, per capire se è a prova di bimbo.

Se il giocattolo è nuovo, all'inizio state nelle vicinanze quando il bambino lo usa, per capire se "regge" e se ci sono rischi di soffocamento.

Via | Altroconsumo.it

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail