Babbo Natale e la crisi

Babbo NataleAnsie e paure dei genitori vengono assorbite dai figli, anche quando mamma e papà fanno di tutto per sembrare felici e non vogliono che i loro bambini rinuncino alla meraviglia del Natale per colpa della crisi o di mille altri motivi che normalmente affliggono la vita degli adulti.

Ma i bambini non si fanno ingannare così facilmente, non basta un sorriso e una carezza per fargli credere che va tutto bene, la loro empatia supera ogni aspettativa.

Arriva dall' America la notizia che i bimbi quest'anno chiedono a Babbo Natale soldi per aiutare i genitori, bambini di tre, quattro anni hanno perfettamente capito cosa rattrista mamma e papà e non intendono venire esclusi dal problema, la soluzione per loro è ovvia e semplice, rinunciare al regalo e chiedere a Babbo Natale di aiutare chi amano maggiormente.

Anche l'Italia è spaventata, sebbene non vogliamo farci rovinare la festa il continuo richiamo alla crisi da parte dei media è diventata una costante nella notizia, d'altronde i numeri evidenziano che entro Natale chiuderanno stabilimenti e verranno dimezzati i posti di lavoro con conseguenti amare per molte famiglie.

Non dimentichiamoci che i più piccoli si rendono conto che qualcosa non quadra, capiscono che i grandi sono tristi e spesso nervosi, i nostri bambini sanno riconoscere le paure e si preoccupano per noi. Io da bambina, tre anni, spesso dicevo a mia mamma “Non ti preoccupare mamma, tutto passa, tutto si risolve” , incredibile e realistica saggezza infantile.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: