Combattere il caldo in gravidanza: come alleviare il disturbo


Il caldo in gravidanza è una sensazione molto comune, così come le vampate, nell’ultimo trimestre. Non dovete quindi spaventarvi di nulla. Cercate anzi di non agitarvi e di vivere serenamente questi momenti. Considerate che il vostro metabolismo sta lavorando al massimo regime, nel vostro corpo sta crescendo un’altra persona e il cuore sta pompando con più energia. È quindi normale sprigionare calore e non si può evitare.

Quello che però è possibile fare, è cercare di alleviare un po’ il disturbo. In che modo? Per esempio, vestendosi con abiti leggeri e larghi. Evitate quindi di mettervi pantaloni fascianti o maglie troppo aderenti (anche se con il pancione trovare gli abiti giusti non è facilissimo). Usate poi delle fibre naturali. Il cotone sulla pelle è indicato, mentre vanno evitati i materiali sintetici. Sono morbidi, ma non sono traspiranti.

Per mantenere bassa la temperatura, fate delle belle docce rinfrescanti. State attente ai cali di pressione e non esagerate. Poi tamponate il collo e il décolleté con una spugnetta umida e magari aiutatevi con un po’ di borotalco mentolato. Il caldo poi si combatte idratandosi. Beve molto, può farvi solo per bene. Prima di tutto per reintegrare i sali minerali, che tendete a buttare fuori sudando.

Per migliorare la circolazione, inoltre, fate dei bei pediluvi. Mettete i piedi a mollo in acqua e sale grosso. Per idratare la pelle, infine, usate dell’olio o delle lozioni leggere. Le creme troppo grasse tendono ad ostruire i pori e se sudate molto non è il massimo.

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail