Qual è l'età fertile femminile e quando si può restare incinta?

iperglicemia in gravidanzaL'età fertile femminile è al suo apice tra i 20 e i 25 anni e tende a scendere con l'avanzare dell'età.

A livello indicativo, si può dire che dopo i 30 anni, la fertilità scende progressivamente, con un calo netto dopo i 35  e ancora maggiore dopo i 40. Ovviamente ci sono molte eccezioni, anche perché ci sono sempre più mamme "over 40", magari al primo figlio.

Rispetto al passato, l'età biologica delle donne si è abbassata, quindi non è raro che una donna di 40 anni sia biologicamente più giovane della sua effettiva età anagrafica.

La fertilità femminile si riduce con l'età perché gli ovociti invecchiano, infatti la donna nasce con tutto il suo "patrimonio" di ovociti che matureranno nel corso della sua vita, ma questo patrimonio nel tempo è destinato a invecchiare.

Nell'uomo, invece, la produzione di spermatozoi avviene continuamente, quindi può essere fertile anche in età avanzata.

Per conoscere il proprio periodo fertile, le donne possono acquistare in farmacia dei semplici test di ovulazione, in modo da aumentare la probabilità di restare incinte.

Via | desiderimagazine.it

  • shares
  • Mail