Quando va fatta la prima visita dal parto?


Dopo il parto la donna deve stare a riposo e di solito il ginecologo fissa il primo controllo dopo 30/40 giorni. Ci voglio circa sei settimane al fisico per riprendersi dallo stress della nascita e anche dalle eventuali ferite. L’arrivo di un bambino è molto destabilizzante: nuovi ritmi di vita, nuovi orari, nuove priorità e spesso i genitori si ritrovano ad affrontare una fase di confusione. È totalmente normale.

La prima visita è anche l’occasione per parlare della coppia. Se desiderate riprendere i rapporti intimi, ma non ci siete ancora riusciti, parlatene pure con il dottore, così come chiedete consiglio per l’uso di eventuali anticoncezionali. Molte donne non avendo il ciclo credono di non essere incinte e così si ritrovano subito ad affrontare una seconda gravidanza. L’allattamento non deve essere considerato un metodo anticoncezionale.

Durante la visita quali esami saranno fatti? Ci sarà ovviamente un controllo di routine. Sicuramente sarà fatta un’ecografia e un pap-test. In alcuni casi saranno richiesti anche gli esami del sangue e delle urine, verrà controllato il peso e la pressione. Il primo controllo serve anche a verificare lo stato psichico della donna.

È questa, infatti, l’occasione per parlare di come vi sentite emotivamente. Potrebbero manifestarsi situazioni di depressione. Una volta questo disturbo era motivo di vergogna, oggi è riconosciuto come un postumo della gestazione e va affrontato come tale: ci sono delle cure specifiche da fare e non bisogna avere paura di affrontare il baby blues.

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail