I bambini le prime vittime dei botti di Capodanno, i consigli dei carabinieri sul come usarli

botti di capodanno

I botti di Capodanno possono davvero essere molto pericolosi. E a rimetterci sono le persone più deboli, come bambini e anziani, senza dimenticare i nostri amici a quattrozampe, tra le prime vittime di questa modalità di festeggiamento. Come fare, allora, per celebrare l'ultimo giorno dell'anno in tutta tranquillità con i nostri bambini?

A darci preziosi consigli è il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, che in occasione di una conferenza stampa realizzata insieme al Nucleo Artificieri Antisabotaggio di Salerno hanno svelato dei trucchi per poter vivere in tutta sicurezza l'ultimo giorno dell'anno. Mentre in molte città i botti di Capodanno sono stati vietati, anche se sarà molto difficile far rispettare le varie ordinanze.

"Usa la testa, non rovinarti la festa", questa è la campagna di informazione dei Carabinieri sui botti di Capodanno, per sensibilizzare grandi e bambini sull'uso dei fuochi di artificio e dei petardi che siamo soliti usare per celebrare il Capodanno.

I carabinieri hanno spiegato gli usi dei vari tipi di botti, illustrando danni e pericolosità. Anche perché ogni anno il primo gennaio assistiamo ad un bollettino di guerra, con feriti, anche gravi, e persino morti. E molto spesso le vittime sono i bambini, che anche il giorno dopo potrebbero incappare in strada in botti inesplosi.

Attenzione all'uso di botti di Capodanno a basso costo, senza etichette e senza le certificazioni europee di sicurezza. Mai avvicinare i fuochi di artificio, una volta accesi, davanti al viso e agli occhi. I bambini non dovrebbero mai usare i fuochi: se proprio non potete farne a meno, allora fate in modo che non siano mai soli. I fuochi vanno accesi all'aperto e non in casa e occhio alla direzione, mai verso le persone e mai dentro un contenitore. Tenete sempre a portata di mano un estintore, non bagnate i fuochi con acqua, non accendete fuochi rimasti inesplosi per terra (segnalate la loro presenza alle forze dell'ordine).

I carabinieri continueranno a fare sequestri e controlli per permetterci di vivere l'ultimo giorno dell'anno in tutta serenità.

Via | Irpinianews

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail