Le mamme nei romanzi: Chiara in Le Conseguenze del caso di Alessandra Fiori

Copertina del libroLe madri sono praticamente presenti in tutti i romanzi, non si può farne a meno. Nel romanzo di Alessandra Fiori, Le conseguenze del caso, Chiara è una trentenne con una bambina di un anno.

Partita con la sua famiglia per trascorrere un tranquillo mese di vacanza a Fregene, vedrà la propria vita sconvolta e scoprirà un segreto di famiglia che tutti conoscevano tranne lei. La recensione del romanzo la potete leggere su Pinkblog.

In questa occasione, invece, vi racconto quanto mi hanno colpito le descrizioni di Chiara alle prese con la sua bambina e con la sua maternità. Le sue aspettative disattese (famigliola felice, bambina sorridente, madre realizzata) sono le nostre, così come le nottate perse a causa del sonno.

E poi anche il rapporto di coppia che crolla per mancanza di tempo e pazienza, le paure che alla bambina possa succedere praticamente tutto e poi la dolcezza del suo odore, quell'inevitabile legame che anche quando siamo arrabbiate e stanche ci conquista e ci atterra. Vi cito qualche passaggio e ditemi se anche voi vi riconoscete nella descrizione.

Quando me l'hanno appoggiata sul petto, il primo amorevole istinto è stato di nausea. Non sono neanche riuscita a controllare che avesse tutte le dita. Chiara, è nata tua figlia, mi dicevo, cerca di provare almeno un po' di commozione, di tenerezza. Niente. Solo la domanda che mi avrebbe tormentato da lì a sei mesi:"E adesso?". [...]
La gravidanza rende le donne solari, le mamme sono tutte belle. Stronzate. Le neo madri sono tutte sudate, stanche, sfatte. Le neomadri non ci vogliono credere. [...]
Sul bracciolo del divano era rimasto il body che Emma aveva indossato tutta la giornata e appoggiando la testa da un lato me ne arrivava l'afrore. [...] Per la prima volta, ho sentito di preferire il suo odore a quello di suo padre. Pochi giorni dopo è arrivato il suo primo sorriso. A me. [...]
Poi lei sorride e tu la ami e ti penti per averla detestata, odiandoti ancora. Lui ti vorrebbe più per sé, lei anche. Tu li vuoi entrambi., non ti puoi sdoppiare. Poi ci saresti anche tu, quel piccolo, minuscolo essere che si è rifugiato sul fondo.

  • shares
  • Mail