Le chiacchiere con il Bimby con la ricetta facile

chiacchiere di Carnevale

Le chiacchiere di Carnevale sono un classico dolce di questa festa che piace a grandi e piccini: purtroppo si tratta di un dessert che viene fritto, ma ho assaggiato delle versioni al forno altrettanto buone e croccanti, ma con moltissimi grassi in meno, da mangiare anche se nel periodo di Carnevale si è a dieta ferrea.

Tra i dolci di Carnevale più ghiotti, sicuramente le chiacchiere sono tra le più famose e buone: la loro cottura è molto rapida e se si usa il Bimby per impastare il tutto, anche la sua preparazione non vi porterà via molto tempo. E dureranno anche molto poco sul piatto di portata: vanno letteralmente a ruba, quindi potete prepararne anche una dose più grande, sicuri che non andranno sprecate!

Per realizzare questo tipico dolce di Carnevale con il Bimby, avremo bisogno dei seguenti ingredienti: 500 grammi di farina, tre uova, 80 grammi di zucchero semolato, mezzo bicchiere di Marsala secco, mezza bustina di lievito vanigliato per dolci, 50 grammi di burro, un pizzico di sale, olio per friggere, zucchero a velo.

Andiamo a preparare questa ricetta con il Bimby; mettete nel contenitore le uova, lo zucchero, il burro precedentemente ammorbidito, il Marsala e fate andare per 15 secondi alla velocità 4. Quando il composto è omogeneo e liquido, aggiungete la farina, il sale, il lievito, facendo andare il tutto a velocità 6 per 45 secondi.

Se l'impasto è troppo denso aggiungete latte, se è troppo liquido la farina. Formate con le mani una palla, avvolgetela nella pellicola e fate riposare in frigo per mezz'ora. Dividete la palla in quattro porzioni più piccole: stendete la prima con il mattarello, facendo una sfoglia di due millimetri. Con una rotella con i denti tagliate le chiacchiere.

Andate a friggerle: cuocetene un po' alla volta ma non troppe per un paio di minuti in olio caldo in una padella antiaderente. Quando saranno dorate, mettetele su un panno assorbente a scolare e quando saranno fredde cospargetele di zucchero a velo.

Foto | Flickr

Via | Pino Messina

  • shares
  • Mail