Di solito la scelta su dove partorire dipende essenzialmente dal ginecologo che vi segue, ma ci sono alcune domande importanti da porsi prima della scelta definitiva: ospedale, clinica, casa, in acqua? Ed è meglio che il posto sia il più vicino possibile a casa oppure poco importa, purché sia il migliore possibile? Ecco quali sono secondo Bebes le domande a cui rispondere prima di decidere, alcune ovvie altre meno, ma altrettanto importanti.

  • Il medico è disponibile tutti i giorni a tutte le ore? Il personale medico vi ispira fiducia?
  • Il luogo è facile da raggiungere o bisogna attraversare zone molto trafficate con il rischio di restare in fila per ore?
  • C’è la possibilità che rimanga qualche familiare in camera con voi in caso di necessità?
  • Il bambino può rimanere in camera o deve stare nella nursery?
  • Dispone di camere singole o solo in condivisione?
  • Offre corsi di preparazione al parto e assistenza post-partum o per l’allattamento?
  • È permesso assistere al parto a qualche familiare che voglia restarvi vicino?
  • Si accettano donazioni di cordone ombelicale?

Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Gravidanza Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

sei forte papà videoclip cartoon di riccardo mazzoli