Mondiali di calcio 2010, bambini che tifano e bambini sfruttati

mascotte mondiali calcio

Manca poco al fischio di inizio, e come sempre il mondo, e in particolar modo l'Italia, si fermerà per i Mondiali di Calcio, l'edizione del 2010 in Sudafrica è ai blocchi di partenza tra elogi, scommesse e scandali.

Ma mentre i nostri figli tiferanno, com'è giusto, l'Italia e probabilmente contratteranno l'ora della nanna per vedersi le partite, i bambini in Sudafrica dovranno difendersi dall'ennesimo abuso. Infatti il Sudafrica è molto preoccupato per il traffico di essere umani, donne e bambini, poiché la coppa del mondo apre diverse opportunità alle organizzazioni criminali, infatti il turismo sessuale è una delle “attrattive” principale del paese.

Si stima che 2,1 milioni di bambini siano vittime del traffico a scopo di sfruttamento sessuale o per altri lavori pesanti. Notizie che fanno rabbrividire e che meritano un po' di riflessione, è nata in tal senso una campagna ‘Mondiali Sudafrica 2010: tutti in campo contro il traffico di bambini’ che vuole sensibilizzare il grande pubblico, e in particolare coloro che assisteranno alle partite, sulla vulnerabilità dei minori africani a fenomeni come sfruttamento sessuale e abusi.

Via | Seriescounty

  • shares
  • Mail