Ho l'Hiv, posso avere un bambino?

ombra di donna incintaSieropositività e gravidanza ci fanno pensare alle campagne di solidarietà rivolte ai paesi del terzo mondo. In Italia, tuttavia, c'è ancora poca informazione a riguardo e spesso le donne sieropositive o gli uomini sieropositivi rinunciano in partenza al loro desiderio di maternità e paternità.

In realtà oggi è possibile eseguire trattamenti che consentono al bambino di una donna sieropositiva di nascere sano. Oltre alle cure farmacologiche, poi, il bambino viene fatto nascere tramite cesareo ed allattato artificialmente e questo consente a volte di portare il rischio di trasmissione del virus sotto il 2%. Se volete maggiori informazioni potete recarvi sul sito Nadir Onlus, che si occupa di informare su Aids e Sieropositività, e scaricare l'opuscolo dedicato alla maternità.

La guida ha come scopo sia quello di informare sulle modalità di trasmissione del virus al bambino e su come poter evitare tale trasmissione sia quello di consigliare i futuri genitori e di dare loro gli strumenti adatti per parlare con i medici ed essere quindi più consapevoli del proprio stato che delle proprie scelte.

Via | Flickr

  • shares
  • Mail