Computer sconsigliato prima dei nove anni

pc e bambini

Secondo uno studio Inglese l'uso del computer prima dei nove anni compromette le abilità di lettura e di calcolo, la notizia sta facendo il giro del mondo, credo che il motivo sia semplice: fino a ieri era vero l'esatto contrario.

Pare che Aric Sigman, esperto della Royal Society of Medicine abbia addirittura chiesto l’intervento del governo inglese, denunciando «I bambini hanno bisogno di afferrare, toccare, sfiorare, assaggiare, guardare e muovere oggetti reali, per educare le proprie infrastrutture neurologiche e di apprendimento, alla base della comprensione del mondo reale».

Una vera rivoluzione, i nostri figli nascono e crescono con il computer, impossibile negarlo, più volte su questo blog abbiamo ribadito quanto siano precoci le loro abilità in tal senso, sottolineando che è bene non esagerare, esattamente come il tempo trascorso davanti alla tv, ma da questo all'esatto contrario il salto mi sembra eccessivo.

Spiega alla stampa Aric Sigman «Il cervello in giovane età ha bisogno di essere innescato attraverso esperienze in 3D, da maturare nel mondo reale» e continua «Siamo portati a pensare che non far familiarizzare presto i bambini con le tecnologie rischi di tagliarli fuori. Ma il pericolo reale non è arrivare tardi al nastro di partenza, quanto piuttosto metterli in gara e farli perdere proprio perché partiti troppo in anticipo». Che ne pensate?

Via | Vita

  • shares
  • Mail