Ho cercato sul sito Filastrocche.it qualche idea particolarmente vacanziera. Mentre sbirciavo tra le pagine dei giochi e delle composizioni, mi sono imbattuta in una filastrocca scritta da una bambina di terza elementare. Anche la mia piccola, che ha poco più di quattro anni, comincia a voler comporre per conto suo, inventando versi e favole. Perciò, in questa estate afosa, un buon passatempo, che stimola la creatività e promuove lo sviluppo del linguaggio, potrebbe essere quello di starsene buttati in spiaggia o sotto un portico ad inventare filastrocche. Le più riuscite, poi, potete riportarle sulle cartoline che invierete a parenti ed amici. Ed ora, la filastrocca di cui vi ho parlato.

Filastrocca della pallina di vetro

Uno due tre/la pallina è qui con me,/è qui con me per giocare/per giocare in riva al mare,
per giocare coi bambini/anche con i più piccini./Tira qua, tira là/…la pallina eccola qua,
tira su tira giù/la pallina cade giù,/tira indietro tira avanti/a giocare siamo in tanti.
Tira avanti tira indietro/la pallina è di vetro,/è di vetro colorato/…la pallina ho tirato!
Ho tirato contro un vetro/e mi hanno corso dietro/perché il vetro si è rotto/con un grande, grande botto!
Tira su tira giù/…la pallina non c’è più!

Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove

Altro su Educazione Leggi tutto