In casa di Cristiano Ronaldo, il calciatore portoghese attaccante del Real Madrid e della Nazionale, c’è stata una ventata d’aria fresca che ha rasserenato gli animi dopo la delusione ai Mondiali.

Il calciatore, infatti, é diventato da poco papà. Lo abbiamo saputo leggendo la sua pagina di Facebook:

“Come d’accordo con la madre, che preferisce mantenere il riserbo sulla sua identità, mio figlio sarà sotto la mia tutela esclusiva. Non saranno fornite ulteriori informazioni su questo argomento e chiedo a tutti di rispettare il mio diritto alla privacy (e quella del bambino) almeno su questioni così personali come questa”, conclude Cristiano Ronaldo.

Cristiano farà il papà senza aiuto da parte della mamma (forse americana) di cui si sà poco, che pare abbia firmato un accordo, con relativo compenso economico, in cui affiderebbe il bambino esclusivamente al padre. Da ora in poi sarà la madre di Ronaldo, Nonna Dolores, con l’aiuto della sorella Katia, a occuparsi del bimbetto, visti gli intensi impegni sportivi del genitore. Il piccolo si chiama Cristiano come il padre e sembra assomigli proprio a lui.

Non mi piace fare la moralista ma non vi sembra che in questi ultimi tempi l’uso dei bambini come oggetti di scambio sia un po’ troppo diffusa? Nessuno ha il diritto di togliere al bambino la possibilità di avere una madre con tutti crismi, e lui che é piccolo non può certo controbbattere ad una situazione del genere. Voi che ne pensate?

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più

Royal Baby: ispirazione o cospirazione?

Altro su Papà Leggi tutto