Quando il bebè piange e lo sentiamo attraverso le stanze o il baby monitor accorriamo a cullarlo, ma se abbiamo le mani in pasta in cucina o siamo dentro la doccia bisogna che attenda? Non se dorme nella culla Suima, che ha un sensore di pianto che attiva il sistema cullante perché il bebè si tranquillizzi e torni a dormire.

Che sia la soluzione per le notti insonni senza neanche alzarsi dal letto? Non ci giurerei. Non tanto per dubitare della sua efficacia, quanto perché il suo prezzo – 4000 dollari – la rende poco accessibile. Certo il sonno non ha prezzo, ma un salasso così fa tornare la voglia di scollarsi dal cuscino quando il bebè piange.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cinema e Video Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Virus Gentilus per sconfiggere il Coronavirus