Cose da fare prima della gravidanza

maternitàOggi rappresenta sempre di più una decisione consapevole, la gravidanza a sorpresa esiste ancora, ci mancherebbe, ma nella maggioranza dei casi decidere di avere un bambino è un'azione razionale e oggettiva, l'età delle future mamme inoltre si è alzata e questo comporta anche maggiori paure, spesso infondate ma che solitamente tutte abbiamo.

Nel momento in cui si decide, ok volgiamo avere un figlio, ci sono alcuni accorgimenti che è bene prendere in considerazione per la tranquillità di tutti, ho fatto una rapida ricerca sopratutto nei siti di medicina e degli ospedali, per riportare qui i passi consigliati da tutti, ovviamente il numero e la tipologia di analisi e controlli dipenderà dalla storia personale di ognuno e i suggerimenti riportati non vogliono in nessun modo sostituirsi al medico.

La prima visita che tutti consigliano è dal medico di base che prescriverà una serie di controlli gratuiti, questi esami permettono di rilevare possibili complicazioni che altrimenti ci farebbero cadere dalle nuvole, poi ovviamente è d'obbligo una visita dal ginecologo di fiducia che sicuramente saprà indicarci soluzioni e controindicazioni, oltre ad eseguire il pap-test e controllare la struttura del bacino per escludere eventuali ostacoli al concepimento.

L'esame del sangue rappresenta il controllo classico per eccellenza, assieme al controllo del peso, un forte sovrappeso può influire negativamente sulla fertilità della donna e sulla salute del feto, mentre il semplice prelievo verifica la presenza degli anticorpi contro rosolia, toxoplamosi e cytomegalovirus, l'esame fa fatto ad entrambi i futuri genitori per escludere qualsiasi infezione.

Esami più approfonditi sono consigliati solo in caso di mancato successo dopo un periodo di circa un anno; ero erroneamente convinta che i primi passi richiedessero decisamente più controlli e visite, in realtà si tratta solo di comune buonsenso facilmente realizzabile, nulla in confronto al desiderio di maternità.

Foto| Fausto Colaiuda

  • shares
  • Mail